Educazione Ambientale - La Memoria e la Natura maestre di Sostenibilità | Parco Nazionale Foreste Casentinesi

Tu sei qui

Educazione Ambientale - La Memoria e la Natura maestre di Sostenibilità

banner.jpg

Il tema principale del progetto era lo studio e la conservazione della memoria e della Biodiversità del territorio delle Aree Protette, come esempio di sostenibilità. Il progetto partiva dalla vita delle genti del passato per arrivare a mostrare i valori del territorio attraverso la scoperta degli habitat e delle specie di interesse comunitario legati al sistema Natura 2000.

Partner del Parco delle Foreste Casentinesi erano: la Riserva Naturale Orientata “Bosco di Scardavilla” ed il soggetto gestore la Provincia di Forlì-Cesena; il Parco Regionale del Delta del Po Emilia-Romagna; il Parco Regionale dei Gessi Romagnoli; il Vivaio “Castellaro” di Santa Sofia ed il suo gestore la Regione Emilia Romagna; il CEA “La Cocla” Forlì, Provincia di Forlì-Cesena e il CEA del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi – sistema dei Centri Visita

Destinatari del progetto erano le scuole primarie e secondarie di primo grado, i residenti e i turisti dei comuni del versante emiliano-romagnolo del Parco delle Foreste Casentinesi, le scuole delle altre aree protette coinvolte.

Il progetto si proponeva di

  • sviluppare nei destinatari la conoscenza del proprio territorio, dei valori naturalistici e culturali, con particolare riferimento ai siti di Rete Natura 2000;
  • creare le basi di un vivere sostenibile nelle popolazioni dei comuni delle aree protette, improntato sulla consapevolezza delle proprie radici, dei valori della Natura, anche e soprattutto in chiave europea (Rete Natura 2000), del rispetto del territorio e degli equilibri naturali;
  • stimolare il dialogo intergenerazionale al fine di conservare la memoria del territorio;
  • rafforzare la collaborazione fra CEA, aree protette e altri soggetti operanti sul territorio, ciascuno per le proprie competenze;
  • conoscere e condividere la “mission” delle aree protette: tutela e sviluppo sostenibile