Immagine: 

“Il cane da guardiania nel Parco Nazionale Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna”

Il cane da guardiania rappresenta uno strumento tradizionale per la prevenzione del danno e la protezione del bestiame dagli attacchi da predatore. La corretta gestione del cane da guardiania è estremamente importante, sia per l'efficacia nella protezione dai predatori, che per una pacifica convivenza con tutti i fruitori del territorio. Per evitare che una diffusione “non controllata” possa creare nuovi problemi di carattere ecologico, sociale e gestionale, dal 2017 l’Ente Parco ha messo in atto un progetto per la corretta integrazione pastorale dei cani da difesa del gregge. In dettaglio il progetto prevede:

  • AFFIDAMENTO  dei cani da guardiani agli allevatori che aderiscono al progetto e ne fanno richiesta ed ASSISTENZA TECNICA, in fase di inserimento e negli anni successivi. Questa parte del progetto si svolge in collaborazione con l’Associazione Difesattiva, costituita  da aziende agricole zootecniche e da un tecnico.  L'associazione ha due obiettivi: 1) proteggere il bestiame utilizzano correttamente gli strumenti di prevenzione (cani da guardianìa e recinzioni o ricoveri notturni per il bestiame) al fine di poter ridurre gli attacchi predatori 2) valorizzare il lavoro delle imprese agricole zootecniche favorendo la creazione di una rete di allevatori. I soci, quindi gli allevatori stessi, e il tecnico, in primis, mettono a disposizione le proprie conoscenze e competenze anche per altri imprenditori agricoli zootecnici in tutta Italia al fine di creare una rete di contatti. www.difesattiva.info

 

  • ASSISTENZA VETERINARIA di base (vaccinazioni, trattamenti per parassiti interni ed esterni)

 

  • MANTENIMENTO DEI CANI. Attraverso un accordo di collaborazione con la Fondazione Capellino, è prevista la fornitura di 500 gr di crocchette/die del marchio Almo Nature per i cani degli allevatori che aderiscono al progetto. La Fondazione Capellino è un ente commerciale filantropico senza scopo di lucro e finanziariamente indipendente. La Finalità della Fondazione è difendere i cani, i gatti e salvaguardare la biodiversità attraverso i suoi progetti. Tra questi Humans&Wildlife è un progetto mondiale che ha come obiettivo la salvaguardia della biodiversità, con particolare attenzione agli habitat dei grandi mammiferi e dei predatori minacciati dall’espansione delle attività umane. (FB: https://www.facebook.com/almonature.it; Instagram: @almonatureofficial)

 

  • CORRETTA INFORMAZIONE. L’Ente provvede a dare una corretta informazione ai fruitori del territorio circa la presenza di tali cani, delle loro caratteristiche etologiche e riguardo al comportamento da seguire in caso di incontro .Tale opera di informazione è sviluppata mediante:

depliants informativi che saranno diffusi presso i Centri Visita e le strutture ricettive del Parco Nazionale;

cartelli fissi posti all’inizio dei sentieri e mobili, in dotazione agli stessi allevatori, in prossimità delle aree di pascolo.

Un videoclip mostra le regole di comportamento da attuare in presenza di cani da protezione delle greggi. Per facilitare ai cani da protezione del gregge il loro lavoro sui pascoli, è necessario rispettare il loro lavoro e seguire alcune regole di comportamento.

> Guarda il video