Immagine news: 

Al via la 29° edizione del concorso organizzato dal Centro Culturale L’ortica di Forlì

 
Si ripropone l’ormai storica manifestazione di poesia e scrittura dedicata all’area protetta ed a tematiche legate alla Natura. Non sono ancora definite la data e la località, ma si apre comunque il concorso con la raccolta dei materiali, poesie e o racconti, da inviare al Centro Culturale L’ortica di Forlì.

La manifestazione -che nel 2019 ha il seguente titolo: ”Quanto mai verde dorme/sotto questo verde…” (Andrea Zanzotto)- si svolgerà l’ultima domenica di settembre o la prima di ottobre 2019.
Il tema di questa edizione è:“Le erbe queste sconosciute”. 

Il bando è rivolto a tutti i poeti e scrittori di Emilia-Romagna, Toscana, Marche, confinanti con l’area del Parco. Le poesie o i racconti devono essere inviati entro il 25 agosto 2019: in lingua italiana (o in dialetto con versione in italiano) sul tema, osservando il seguente regolamento:

POESIA: inviare due o tre poesie, massimo 20 versi per ogni testo; in tre copie.

PROSA: inviare uno o due brevi testi, massimo 20 righe l’uno, in tre copie.

Gli elaborati (senza tassa di lettura) vanno spediti per posta in tre copie scritte a macchina, con indicazione di dati anagrafici, indirizzo postale ed e-mail (per chi ce l’ha) e numero telefonico, alla redazione della rivista L’Ortica, Via Paradiso n. 4, 47121 Forlì. Inviare copia dei testi anche via e-mail (si raccomanda, onde evitare confusione, di inserire nome, cognome e indirizzo negli allegati) ai seguenti indirizzi e-mail: centroculturalelortica@gmail.com; davide.argnani@gmail.com.

Il materiale, che sarà selezionato dai redattori della rivista L’Ortica, sarà pubblicato in un apposito ‘quaderno’ che verrà distribuito in omaggio a tutti i partecipanti durante il convegno (ai poeti-scrittori assenti sarà inviato a richiesta dietro rimborso spese di € 10,00).

Appena definito il programma sarà inviato a tutti gli aderenti indicando giorno, località e orari della manifestazione, prevista per l’ultima domenica di settembre o la prima di ottobre 2019. Il viaggio è previsto con mezzi propri.

Alla manifestazione parteciperanno importanti personalità culturali e rappresentanti del Parco Nazionale e altre associazioni.